Return to top
Smart Agrifood: raccogliamo i frutti dell’innovazione digitale!
Smart Agrifood: raccogliamo i frutti dell’innovazione digitale!

Condividi su

Data

22 aprile 2022

Smart Agrifood: raccogliamo i frutti dell’innovazione digitale!

Una rete di enti di ricerca e aziende è diventata il punto di riferimento in Italia per comprendere le innovazioni digitali che stanno trasformando la filiera agricola e agroalimentare

Il 15 marzo scorso si è tenuto a Milano il quinto convegno di presentazione dei risultati dell’Osservatorio Smart AgriFood, promosso dal Politecnico di Milano, dal RISE (Research and Innovation for Smart Enterprises), e dall’Università degli Studi di Brescia.


ASCOLTA ANTARES VISION RADIO! 

Clicca qui per ascoltare i podcast:

English Version - Italian Version


L'OSSERVATORIO SMART AGRIFOOD:

L'Osservatorio Smart Agrifood è una rete di enti di ricerca e aziende punto di riferimento in Italia per comprendere le innovazioni digitali (di processo, infrastrutturali, applicative, HW e SW) che stanno trasformando la filiera agricola e agroalimentare, unificando le principali competenze necessarie: economico-gestionali, tecnologiche ed agronomiche.

Smart Agrifood: raccogliamo i frutti dell’innovazione digitale!

È stata quindi l’occasione per fare un punto della situazione delle innovazioni digitali nella filiera agricola e agroalimentare, dall'Agricoltura 4.0 alla tracciabilità alimentare.

 
 OSSERVATORIO SMART AGRIFOOD - DATI SIGNIFICATIVI:

I dati presentati hanno evidenziato le esigenze e le opportunità di un mercato dove Antares Vision Group sta sviluppando e fornendo le migliori soluzioni per la tracciatura, la digitalizzazione e l’analisi dei dati al fine di garantire la trasparenza della Supply Chain, la sicurezza, l’anticontraffazione, oltre alla qualità e all’origine dei prodotti.

  • Il valore dell’agroalimentare in Italia è di 538 miliardi di euro, il 25% del PIL.
  • La quota Export nel 2021 ha pesato per 53 miliardi e ha avuto un incremento dell’11% (ben +29% nel settore vino).
  • I comparti DOP e IGP della qualità certificata valgono 17 miliardi (oltre il 4%) e sono quelli più dinamici.


TRACCIBILITÀ NELL'INDUSTRIA ALIMENTARE:


Riguardo al tema della “Tracciabilità”, dove Antares Vision Group è leader mondiale, è emerso che l’89% delle aziende utilizzano soluzioni digitali per la tracciatura alimentare, e il 47% delle aziende investiranno in innovazione della tracciatura nei prossimi tre anni.

Il tasso di crescita annuo delle soluzioni di tracciatura nel mondo è del 10,2% tanto da prevedere che il giro d’affari della tracciabilità passerà dai 4,54 miliardi di dollari del 2020 ai 9,75 miliardi di dollari nel 2028.

 

L’osservatorio ha fatto notare come “La tracciabilità alimentare diventa sempre più un driver di scelta rilevante per i consumatori, affamati di informazioni come provenienza, metodi di lavorazione, sostenibilità ambientale e sociale dei prodotti che portano in tavola”.

Su un campione di 1.000 consumatori, oltre la metà dichiara infatti di ricercare sempre, o comunque spesso, informazioni legate alla tracciabilità del cibo che acquista. L’italianità del marchio e l’origine della materia prima sono i fattori che maggiormente influenzano l’acquisto. Seguono la ricerca di un marchio di qualità, i principi di sostenibilità, dei residui e dei metodi produttivi

 
CONCLUSIONI:

Manca però ancora una piattaforma comune accessibile dagli strumenti digitali per condividere e acquisire le informazioni in modo neutrale e certificato.

Il sito web proprietario rimane infatti la fonte più consultata per reperire le informazioni sul prodotto (60%) seguita dalla scannerizzazione del QR code sull’etichetta (38%).

Infine, driver più importanti dell’innovazione che ha rilevato l’Osservatorio, sono proprio quelli che caratterizzano la proposta di valore di Antares Vision Group:

  • migliorare i processi di “Track&Trace” per la Food Safety;
  • migliorare l’efficienza dei processi di Supply Chain, visibilità e coordinamento;
  • migliorare i processi di verifica e controllo delle pratiche sostenibili;
  • aumentare le informazioni sul prodotto e la valorizzazione della qualità.

Commenti

Nessun commento. Inserisci il tuo commento!

Lascia un commento a questo articolo

preloader