Return to top
Trasformazione delle Supply chain: come prepararsi ad affrontare le incertezze
Trasformazione delle Supply chain: come prepararsi ad affrontare le incertezze

Condividi su

Data

03 dicembre 2020

Trasformazione delle Supply chain: come prepararsi ad affrontare le incertezze

Il segreto per avere delle buone supply chain oggi è crearne di resistenti, rapide e agili, in grado di adattarsi a ogni circostanza, cambiando persino i prodotti finiti per soddisfare l’

Nel prossimo decennio, le tre tendenze maggiori che favoriranno le supply chain nonostante i possibili disagi sono la globalizzazione, la tecnologia e l’e-commerce, come ad esempio Amazon. 


ASCOLTA ANTARES VISION RADIO! 

Clicca qui per ascoltare i podcast:

English Version - Italian Version


Questi tre nodi centrali per sviluppare una “roadmap della supply chain olistica e digitale” sono stati chiaramente menzionati durante il Gartner Symposium virtuale sulla supply chain (ottobre 2020):

Trasformazione delle Supply chain: come prepararsi ad affrontare le incertezze
  • l’alta richiesta di trasformazione digitale: nel modello di business, per garantire la soddisfazione dei clienti e sperimentare visibilità end-to-end e trasparenza tra tutte le figure interessate, nonostante le varie barriere disseminate lungo il percorso, come ad esempio la cultura aziendale.

 

  • il “grappolo di incertezze”: sia a livello di concorrenza che commerciale, in relazione alle diverse start-up concorrenti, nonché all’incertezza commerciale (Brexit, guerra commerciale USA-Cina) e ai disastri naturali/pandemici.

 

  • la sostenibilità e l’economia circolare: quest’ultima viene definita come il modello economico che scinde la capacità di raggiungere una crescita economica lineare dal consumo di risorse naturali. In altre parole, il ciclo di vita del prodotto seguirà il concetto di “make, use, return, recycle, reuse” (produci, usa, restituisci, ricicla e riusa). Le supply chain che abilitano l’economia circolare devono avere forti capacità di reverse logistics. In riferimento al sondaggio di Gartner sul futuro della Supply chain (Future of Supply Chain) del 2019, il 28% delle società ha già applicato l’economia circolare, mentre il 39% progetta di farlo nei prossimi due anni.

 

Durante quest’anno, sono stati elaborati strategie di business digitale, sforzi in termini di sostenibilità e gestione del rischio/della sicurezza in condizioni di incertezza commerciale in diversi scenari, in virtù del loro impatto sempre maggiore sulle operazioni della supply chain. Quindi, il segreto per avere delle buone supply chain oggi è crearne di resistenti, rapide e agili, in grado di adattarsi a ogni circostanza, cambiando persino i prodotti finiti per soddisfare l’alta richiesta.

 

Non possiamo parlare di revamping delle supply chain senza menzionare il modulo centrale correlato alla logistica e ai canali di distribuzione, che deve diventare sufficientemente intelligente da realizzare la visibilità end-to-end in tempo reale. Ad esempio, i principali fornitori di servizi nel settore dei trasporti e della logistica (DHL o CGI) stanno portando avanti il loro processo di trasformazione digitale per migliorare il processo di prelievo, condividendo conoscenze in tempo reale sulle condizioni di stoccaggio dei loro magazzini e sulla distribuzione della loro flotta. Ciò aiuterà tutte le figure coinvolte nella supply chain a ottenere approfondimenti e a realizzare azioni in loco per mezzo di piattaforme di supporto decisionale volte ad aumentare la visibilità logistica, sfruttando l’IoT, le reti di sensori, la cybersicurezza e altre tecnologie correlate al big data management.

 

Benvenuti nella nuova era della logistica, dei magazzini e della distribuzione intelligenti, che hanno un ruolo importante nell’elasticità della supply chain a livello mondiale.

 

Infatti, durante la situazione caratterizzata dalla pandemia da Covid-19 e dai lockdown, l’incertezza è aumentata e ha portato alla chiusura di supply chain e rotte commerciali globali, diversi problemi a livello logistico/di distribuzione e un conseguente effetto su persone, prodotti e sicurezza del marchio dovuto a epidemia e carenze, per non parlare dello spreco di prodotti provocato dalla contaminazione crociata e dalle malattie trasmesse con gli alimenti. I generi deperibili, quali cibo, vino, farmaci e vaccini, sono sensibili alla temperatura/umidità e quindi possono diventare tossici, inefficaci o guastarsi se le loro condizioni di stoccaggio vengono alterate e modificate. Gli ispettori e i consumatori raccolgono un numero crescente di richiami e di incidenti dovuti all’alterazione della temperatura di stoccaggio. 

 

È tutta una questione di gestione della catena del freddo, argomento sul quale i vaccini stanno attirando grande attenzione. Gli individui sono più preoccupati della tracciabilità, della qualità e della sicurezza del prodotto. Diventa essenziale per qualsiasi società adottare soluzioni efficaci e affidabili in termini di catena del freddo, per monitorare e gestire il ciclo di vita del prodotto dall’origine ai consumatori finali lungo tutta la supply chain. Se per questi prodotti i parametri ambientali vengono mantenuti dai produttori ai consumatori, ciò aumenterà considerevolmente l’integrità del prodotto e del marchio, così come l’efficienza operativa e prestazionale in tutto il mondo. Ad esempio, la soluzione di GS1 Hong Kong per la catena del freddo basata sulla tecnologia RFID rappresenta uno strumento efficace e affidabile per aiutare le parti coinvolte nella supply chain a ottimizzare la gestione della logistica. L’intera tracciabilità e le condizioni di temperatura possono essere raggiunte attraverso una piattaforma per la tracciabilità globale chiamata ezTRACK  e i tag RFID integrati nelle unità logistiche, per garantire la qualità e la sicurezza dei prodotti durante l’intero processo logistico. Qualsiasi deviazione dagli standard attiverà un allarme nella piattaforma cloud affinché vengano prese decisioni adeguate in loco e le condizioni di stoccaggio vengano regolate nuovamente. DHL ha implementato altre soluzioni per un sistema di gestione della flotta potenziato per mezzo di sensori termici e di umidità abilitati da GPS nelle unità logistiche per tracciare in tempo reale la posizione della flotta e la sua temperatura di stoccaggio.

 

In breve, la Visibilità della Supply chain in questo scenario di business globale in rapido cambiamento è considerata un ingrediente essenziale per il successo commerciale. Sfruttando lo scambio di informazioni in tempo reale tra i leader della supply chain, in special modo i responsabili della qualità, molti incidenti, richiami e problemi sanitari possono salvare persone, prodotti e marchi da seri danni.

 

Non esitate a trasformare la vostra supply chain di conseguenza!

Commenti

Nessun commento. Inserisci il tuo commento!

Lascia un commento a questo articolo

preloader